Montone

Situata nella parte settentrionale dell'Umbria, a 43 Km. da Perugia, Montone (Comune con 1500 abitanti) appare adagiata su due colli dominanti l'Alta Valle del Tevere. A Nord-Est, fanno da sfondo i rilievi imponenti dei Monti Catria e Nerone. Sorta in epoca medievale è attraversata da strade strette e tortuose e si presenta racchiusa entro mura possenti con le antiche porte (Borgo e Verziere e ciò che resta di Porta del Monte). Dai punti più alti del paese, dai colli di S. Francesco e di S. Maria, si può godere il panorama che si apre sulla vallata.

Arte Il fascino di Montone risiede nell'essere arroccata su un colle cinto da mura, nella sua struttura urbanistica, nelle strette vie che serpeggiano al suo interno, nei suggestivi scorci e nelle case di pietra che conservano intatto il ricordo delle antiche origini. Arrivati a Montone, immediatamente ai piedi del colle, lungo la vecchia strada per Pietralunga, si incontra la chiesa della Madonna delle Grazie, sorta nel 1578 sul luogo in cui già esisteva un'edicola miracolosa della Madonna. Poco più avanti si giunge alla Pieve di S. Gregorio, la chiesa più antica di Montone (XI sec.). Di stile romanico, l'interno a tre navate, conserva due pregevoli edicole rinascimentali in pietra serena e alcuni affreschi raffiguranti la Vergine, la Ss. Annunziata e la SS. Trinità. Da questa chiesa proviene un notevole Calvario in legno policromo (XIII sec.), raffigurante, a grandezza naturale, Gesù crocifisso, la Madonna e S. Giovanni, conservato nel Museo Comunale di Montone. Sul colle di Porta del Monte sorge la chiesa della Collegiata (1200 ca.), completamente ristrutturata nel 1670 secondo i canoni barocchi. Presenta un interno a croce latina con abside rotonda. Da notare alcuni affreschi e due tele di Vincenzo Chialli (1787 - 1840) che rappresentano la Madonna col Bambino, S. Domenico, S. Francesco e S. Albertino da Montone. Vi si conserva una tela manieristica di Dionisys Calvaert (1611), raffigurante l'Ultima Cena, proveniente dalla chiesa di Santa Croce, di cui rimane solo la facciata. In un reliquiario d'argento, che viene esposto il Lunedì di Pasqua, è custodita una Sacra Spina, appartenuta, secondo la leggenda, alla Corona di Cristo. Si può raggiungere, infine, la chiesa di S. Francesco, posta sul colle omonimo. La costruzione gotica è il più importante complesso architettonico del paese e risale ai primi del XIV secolo, quando i frati minori conventuali cominciarono a risiedere a Montone. Ad unica navata, termina con abside poligonale, con bifore al centro e monofore ai lati, mentre la copertura è a capriate. Notevole la porta in noce, opera ad intarsio di Antonio Bencivenni da Mercatello (1519). La chiesa conserva l'altare votivo della famiglia Fortebracci, con affreschi di Bartolomeo Caporali (1491) e, sempre dello stesso, una tela della Madonna del Soccorso o Gonfalone (1482), che reca, in basso, un prezioso panorama di Montone. Da notare, inoltre, il pulpito, il bancone dei magistrati e lo splendido coro intarsiato del '500. Altre opere, come la Madonna in Trono col Bambino, di Berto di Giovanni (1507), e la Madonna in Gloria di Luca Signorelli, sono conservate a Londra a Buckingam Palace e alla National Gallery.1

Ex convento benedettino femminile di Santa Caterina d'Alessandria

COMUNI dell'UMBRIA:

Edifici religiosi:

L'ex convento benedettino femminile di Santa Caterina d'Alessandria è ubicato nella parte più alta della città di Montone. Edificato sulle rovine della Rocca di Braccio, non ne è certa la data di fondazione, probabilmente avvenuta nel XVI secolo. Di sicuro esso era già pienamente funzionante nel 1637, anno in cui appaiono per la prima volta elencate le proprietà di questo convento in alcuni atti notarili del Comune.
0
No votes yet

Osservatorio di Borgo Coloti

COMUNI dell'UMBRIA:

Itinerari e proposte:

Altre emergenze architettoniche e culturali:

Osservatorio di Borgo ColotiBorgo Coloti, frazione del comune di Montone, è ubicato nell'alta valle del Tevere, nella foresta demaniale di Pietralunga e della valle del Carpina. Presente fin dal tardo medioevo era in origine una postazione militare che nel tempo ha integrato funzioni residenziali e sociali. Vista la qualità di assenza di inquinamento luminoso della valle, nei primi anni '90, borgo Coloti è stato scelto quale luogo ideale per la realizzazione di un'Osservatorio Astronomico.
0
No votes yet

Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria

COMUNI dell'UMBRIA:

Architettura secondo il periodo:

Edifici religiosi:

La Chiesa barocca di Santa Caterina d’Alessandria fa parte del complesso conventuale benedettino omonimo, edificato sulle rovine della Rocca di Braccio, nella parte più alta della città di Montone. Architettonicamente si presenta ad una sola navata coperta da un soffitto con volta a botte. Sopra l'ingresso un pregevole balcone ospitava il coro e l'organo.
0
No votes yet

Chiesa di Santa Croce

COMUNI dell'UMBRIA:

Edifici religiosi:

La chiesa di Santa Croce, non più officiata, si trova all'interno delle mura di Montone, nella piazza principale del quartiere Borgo vecchio. Oggi adibita ad ufficio postale è una delle più antiche chiese della zona ed è di origine monastica. Da un documento del 1170 si ricava che la contessa Odolina confermò nel 1170 la donazione, già fatta da Arrigo marchese del Colle, d'un terreno su cui doveva costruirsi questa chiesa.

0
No votes yet

Pieve di San Gregorio Magno

COMUNI dell'UMBRIA:

Architettura secondo il periodo:

Edifici religiosi:

L'antica Pieve di San Gregorio Magno, oggi non più officiata, originariamente chiamata Pieve di San Giovanni Battista, si trova nella campagna a nord di Montone, non lontano dall'abitato, all'interno di un complesso rurale. Incerta la data di fondazione, di sicuro la chiesa era già terminata nel 1100, essendo citata in alcuni documenti di quell'anno e, probabilmente sorse sui resti di un altro edificio di culto, che fu inglobato nell'attuale abside.
0
No votes yet

chiesa di San Francesco

COMUNI dell'UMBRIA:

Architettura secondo il periodo:

Edifici religiosi:

[img_assist|nid=534|title=|desc=|link=none|align=left|width=120]La Chiesa di San Francesco, ubicata all'interno delle mura che cingono Montone, fu edificata nel corso del XIV secolo sul colle su cui sorgevano le case degli Olivi e dei Fortebracci. Divenne nel XV secolo il tempio della famiglia Fortebracci, che generosamente contribuì al suo abbellimento.
0
No votes yet

Museo etnografico "Il Tamburo Parlante"

COMUNI dell'UMBRIA:

[img_assist|nid=447|title=|desc=|link=none|align=left|width=150]Il museo etnografico, Il Tamburo Parlante è ospitato nelle pittoresche sale dell'ex-convento di San Francesco a Montone. Gli oggetti in mostra, provenienti dall'East Africa, sono più di 600 e sono stati selezionati e sistemati in modo da illustrare una serie di argomenti che mostrano le interazioni peculiari delle varie culture africanre con gli ambienti naturali nelle quali si sono sviluppate.
3
Average: 3 (1 vote)

Pages

Subscribe to Montone