Scavi e scoperte

Vengono illustre le emergenze archeologiche risultato dell'intensa serie di attività sul territorio svolta nella Regione Umbria anche in forza delle leggi regionali promulgate appositamente per la valorizzazione e la gestione del patrimonio archeologico.

Mosaico di Santa Elisabetta

COMUNI dell'UMBRIA:

Archeologia:

Mosaico di Orfeo e le fiereIl mosaico di Orfeo e le fiere, in via Pascoli, all'interno della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università degli Studi di Perugia, è uno dei più importanti monumenti di età romana della città. La denominazione corrente mosaico di S. Elisabetta ricorda la chiesa medievale soprastante al momento della scoperta del manufatto.
0
No votes yet

Sarcofagi romani

COMUNI dell'UMBRIA:

Archeologia:

Il più straordinario deposito di sarcofagi romani umbri si trova proprio in fase di riutilizzo nella chiesa dell'abbazia di San Pietro in Valle a Ferentillo, che offre un'importante documentazione, non solo per quanto riguarda lo studio settoriale dei manufatti tutti di provenienza urbana ma anche del contesto del loro riutilizzo, ovvero un'antica fondazione monastica, di committenza longobarda, voluta, agli inizi dell'VIII secolo, da Faroaldo II, duca di Spoleto.
0
No votes yet

Tomba etrusca

COMUNI dell'UMBRIA:

Archeologia:

[img_assist|nid=643|title=|desc=|link=none|align=left|width=120]La tomba etrusca è situata poco lontano dal centro di Bettona, si tratta di una grande camera sepolcrale scoperta agli inizi del Novecento e databile tra la fine del III sec. p.e.v. e gli inizi del II sec. p.e.v.
0
No votes yet

Scoperta archeologica ai Piani di Ruscio-Trivio

COMUNI dell'UMBRIA:

Archeologia:

[img_assist|nid=570|title=|desc=|link=none|align=left|width=120]Sull’antica strada che collegava Ruscio a Trivio, in località Pié d'Immagine, sono emerse durante lavori di scavo per la sistemazione di condutture, tre tombe di epoca romana di datazione ancora incerta, che presentavano al loro interno un corredo in parte depredato e distrutto.
0
No votes yet

Grotte preistoriche di Abeto

COMUNI dell'UMBRIA:

Archeologia:

[img_assist|nid=559|title=|desc=|link=none|align=left|width=120]Le Grotte preistoriche di Abeto sono poste sopra la mulattiera che portava al Colle di Presenzano (distrutto nel 1227), nel pendio orientale dell’altopiano di Fiano (noto come Piano del Quarto), a 976 metri sul livello del mare, le prime due grotte - di un complesso di sei - furono scoperte da Giuseppe Bellucci nel 1874.
6
Average: 6 (1 vote)

ponte Fonnaia

COMUNI dell'UMBRIA:

Archeologia:

Il ponte Fonnaia fu eretto intorno al 220 a.C. al momento della costruzione della via Flaminia da parte del console Gaio Flaminio e subì un restauro in età augustea. Costituito da un solo arco di circa 4 metri di luce raggiunge l’eccezionale larghezza di circa 15 metri ed è costruito in opera cementizia rivestita da grandi blocchi di travertino disposti alternativamente per testa e per taglio: l'arcata, alta più di otto metri sull'alveo del torrente, è impostata trasversalmente alla struttura, così da rendere l'opera ancora più resistente, assecondando il naturale corso delle acque.
3
Average: 3 (1 vote)

Catacomba di Villa San Faustino

COMUNI dell'UMBRIA:

Archeologia:

La catacomba di Villa San Faustino - unico cimitero cristiano sotterraneo scoperto in Umbria - è ubicata lungo il tracciato dell'antica via Flaminia, sviluppatasi fra il IV e il V secolo. Deve il suo nome alla memoria di San Faustino, le cui ossa furono scoperte da don Telesforo Angeli sotto l'altare maggiore dell'omonima Abbazia di San Faustino.
3
Average: 3 (1 vote)

Pages

Subscribe to Scavi e scoperte